Taking too long? Close loading screen.

Diritto del lavoro

studio-legale-associato-masi-bologna-datore-di lavoro-responsabile-contagio

Il datore di lavoro è responsabile del contagio da Covid-19 se non rispetta le prescrizioni, i protocolli, linee giuda

Il contagio da COVID-19 come infortunio sul lavoro: È noto come l’art. 42, comma 2, D.L. 17 marzo 2020, n. 18 (c.d. Decreto “Cura Italia”), poi convertito con modificazioni nella L. 24 aprile 2020, n. 27, ha riconosciuto il contagio da coronavirus come “infortunio” e non “malattia”, con conseguente copertura INAIL. In particolare, il comma 2 della suddetta norma dispone che: “2. Nei casi accertati di infezione da coronavirus (SARS- CoV-2) in occasione di lavoro, il medico certificatore redige il consueto...

Leggi di più...

Mancato superamento del periodo di prova

Il mancato superamento del periodo di prova equivale a dispensa dal servizio per persistente insufficiente rendimento? L’art. 2 del D.P.R. 09/05/1994, n. 487 recante “Regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi”, Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 agosto 1994, n. 185, S.O., al comma 3 prevede che: "Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall'elettorato politico attivo, nonché coloro...

Leggi di più...

Cassazione licenziamento disciplinare

Nel procedimento disciplinare hanno rilevanza le condanne penali? La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con Sentenza 3 marzo 2020, n. 5897 è intervenuta a chiarire che la sentenza di patteggiamento fa stato nel giudizio di licenziamento disciplinare del dipendente, anche quando il giudizio non è relativo al rapporto di pubblico impiego. “Al riguardo, non può tralasciarsi di considerare che - diversamente da quanto opinato dai giudici del gravame - questa Corte ha affermato il principio alla cui stregua la sentenza penale...

Leggi di più...

Aspettativa e incompatibilità

Con ordinanza n. 6637 del 9 marzo 2020, la Suprema Corte di Cassazione ha recentemente affermato che l'incompatibilità del pubblico dipendente è configurabile anche nell’ipotesi in cui il dipendente si trovi in aspettativa. La Corte, con tale ordinanza, ha affermato che: “l'aspettativa non fa cessare il rapporto di lavoro e la norma non contiene una distinzione a seconda dello stato del rapporto stesso, mentre l'appartenere comunque ancora dei dipendente ad una pubblica amministrazione, in questo caso non solo l'Agenzia, ma anche...

Leggi di più...

Il Lavoro Agile – “Smart Working”

PROFILI GIUSLAVORISTICI GENERALI E DEROGATORI DURANTE L’EMERGENZA CORONAVIRUS Il Lavoro Agile - “SMART WORKING” è una modalità di svolgimento della prestazione lavorativa che viene svolta dal lavoratore subordinato in parte all'interno dei locali aziendali e in parte all'esterno, senza la previsione di una postazione fissa, entro i soli limiti di durata massima dell'orario di lavoro giornaliero e settimanale, derivanti dalla legge e dalla contrattazione collettiva nazionale e aziendale. La prestazione eseguita in modalità di lavoro agile non differisce da quella normalmente...

Leggi di più...
sicurezza-sul-lavoro-ai-tempi-del-coronavirus

La sicurezza sul lavoro al tempo del Coronavirus

RESPONSABILITÀ PENALE PERSONALE DEL DATORE DI LAVORO E QUELLA CONCORRENTE DELL’ENTE AI SENSI DEL D.LGS. 231/01 Quello della ‘sicurezza sul lavoro’ è, da sempre, un tema centrale per qualunque datore di lavoro, dovendo tutelare la salute dei propri dipendenti. Il quadro normativo è noto: avendo come riferimento l’art. 32 della Costituzione, sulla tutela della salute come diritto fondamentale del cittadino, il ‘sistema’ è declinato dall’art. 2087 del Codice Civile, che imponendo al datore di lavoro, in ragione della sua posizione di...

Leggi di più...

Appalto servizio di trasporto sanitario: per le ODV non serve Licenza NCC

Si segnala la recente sentenza del Consiglio di Stato in materia di procedura di affidamento del Servizio trasporto pazienti in ambulanza e trasporto disabili con autoveicoli non in emergenza con cui i giudici di Palazzo Spada hanno accolto le tesi sostenute dall’Avv. Marco Masi, in qualità di legale delle Associazioni aggiudicatarie della procedura, secondo cui in Emilia Romagna il requisito dell’accreditamento regionale è sufficiente per la partecipazione alla procedure di gara delle associazioni di volontariato e non occorre possedere...

Leggi di più...

Valutazione servizio militare prestato non in costanza di nomina

La giurisprudenza si è da tempo orientata nel senso di riconoscere il punteggio per il servizio militare prestato non in costanza di nomina, alla sola condizione di aver precedentemente conseguito il titolo di studio necessario per l’accesso nelle graduatorie. L’art. 485 del D.Lgs 297/1994 (“Testo Unico della Scuola”), nel disciplinare il “riconoscimento del servizio ai fini della carriera”, al comma 7, precisa: “il periodo di servizio militare di leva è valido a tutti gli effetti”. L’art. 2050 del D.Lgs. 66/2010 (Valutazione...

Leggi di più...
studio-legale-associato-nota-ministero-base-associativa-ets-imprese

Enti del Terzo Settore

“LE IMPRESE POSSONO COSTITUIRE O PARTECIPARE ALLA BASE ASSOCIATIVA DEGLI ETS E DETENERNE IL CONTROLLO” È quanto recentemente chiarito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in merito alla composizione della base associativa degli enti del Terzo Settore. Con nota n. 1082 dello scorso 5 febbraio 2020 il Ministero si è pronunciato in relazione alla possibilità, per gli Enti del Terzo Settore, di accogliere all’interno della propria base associativa delle imprese (incluse quelle for profit). Come chiarito, il Codice del Terzo...

Leggi di più...
studio-legale-associato-masi-01

Quando un “post” sulla bacheca digitale del lavoratore può portare al licenziamento?

Nell’era dei Social Network l’uso imprudente dei sistemi di messaggistica digitale, da parte di un lavoratore, può portare fino al licenziamento. È un terreno complesso e risulta in alcuni casi difficoltoso individuare un confine netto tra diritto di critica e superamento dei limiti del decoro e del lecito. I Social Network permettono agli utenti di pubblicare le proprie opinioni, dare sfogo ai propri pensieri, ma anche di accedere alle informazioni altrui; è opportuno, però, precisare come quest’ultimo aspetto dipenda, come...

Leggi di più...