Taking too long? Close loading screen.

Diritto scolastico

Istruzione parentale: da quest’anno si cambia

La recente novella D. Lgs. 13 Aprile 2017 n.62 ha apportato delle modifiche in tema di istruzione parentale, ponendo maggiori obblighi in capo a coloro i quali detengono la responsabilità genitoriale. Non è stato scalfito il diritto, costituzionalmente tutelato, di adempiere all’obbligo scolastico anche privatamente, ai sensi dell’art 111 del D.lgs 16/04/94 n.297. L’ordinamento italiano ammette, infatti, la possibilità – per i genitori o per chi detiene la responsabilità genitoriale – di non far frequentare la scuola dell’obbligo ai minori, ma [...]

Leggi di più...

Parere in tema di istruzione parentale nei confronti di minori, cittadini italiani, all’estero.

E’ stato chiesto allo Studio un parere sulla possibilità per un minore, cittadino italiano in istruzione parentale, di svolgere l’esame di idoneità di fine anno scolastico all’estero. La questione posta tocca diversi istituti giudici, in particolare: il diritto all’istruzione parentale, il regime giuridico degli italiani all’estero e gli obblighi scolastici connessi. Ai sensi del D. Lgs. 16 Aprile 1994 n.297 all’art 111 secondo comma viene stabilito che l’obbligo scolastico possa essere adempiuto anche privatamente; in particolare “i genitori dell’obbligato o chi [...]

Leggi di più...
cyberbullismo nuove tutele

Con l’entrata in vigore della L. 71/2017 sono previste nuove tutele per i minori vittime di cyberbullismo

Oltre ai nuovi strumenti previsti per il contrasto a tale odioso fenomeno, un aspetto fondamentale da approfondire riguarda il ruolo delle istituzioni scolastiche circa le attività di prevenzione degli atti di pressione e aggressione da cyberbullismo. Gli avv. Marco Masi e Valerio Girani propongono una lettura completa delle nuove norme in un corso di formazione promosso da ‘Fondazione ENAC Lombardia C.F.P. Canossa’, a Milano il 5 settembre ed a Brescia il 13 settembre 2017.

Leggi di più...
differenze stipendiali pre ruolo

Ricostruzione di carriera: riconoscimento delle differenze stipendiali per il servizio pre-ruolo su posti di sostegno

in tema di: diritto alle differenze stipendiali per il servizio pre-ruolo. Si segnala la recente pronuncia del Tribunale di Bologna, Sezione Lavoro, in materia di ricostruzione di carriera dei docenti che hanno prestato servizio pre-ruolo su posti di sostegno senza essere in possesso del titolo di specializzazione, prima dell’entrata in vigore della L. 124/1999, che ha visto accolto integralmente il ricorso presentato dall’Avv. Marco Masi. Con tale pronuncia il Giudice del Lavoro ha accertato il diritto della ricorrente a vedersi riconosciuto [...]

Leggi di più...

L’istruzione parentale in Italia

Il presente articolo non è più aggiornato, vi invitiamo a consultare “Istruzione parentale: da quest’anno si cambia” attraverso il link sottostante.  Istruzione parentale: da quest’anno si cambia   L’articolo affronta la disciplina dell’istruzione parentale, analizzando le norme vigenti e alcuni risvolti applicativi. In Italia, come in molti altri ordinamenti, l’assolvimento dell’obbligo scolastico puo’ avvenire anche tramite l’istruzione parentale (o “homeschooling”). L’art. 111 del D.lgs. 16/04/1994 n. 297 (Testo Unico delle disposizioni vigenti in materia di istruzione), infatti, stabilisce che “all’obbligo scolastico si adempie frequentando [...]

Leggi di più...

La scuola e gli alunni maggiorenni

L’articolo affronta il tema del rapporto fra due diritti fondamentali in potenziale conflitto: da un lato il diritto allo studio degli alunni maggiorenni ma non economicamente indipendenti dai genitori e dall’altro il diritto-dovere dei genitori di mantenere, istruire ed educare i figli maggiorenni ma non economicamente autosufficienti. Ai sensi dell’articolo 2 del codice civile “la maggiore età è fissata al compimento del diciottesimo anno. Con la maggiore età si acquista la capacità di compiere tutti gli atti per i quali [...]

Leggi di più...

Diritto allo spostamento del punteggio SSIS per i docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento

Tribunale di Rimini, Sezione Lavoro in tema di: spostamento del punteggio tra classi di concorso. Si segnalano due recenti Sentenze del Tribunale di Rimini, Sezione Lavoro, del 24 marzo 2015 riguardanti il diritto dei docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento di poter trasferire il punteggio (di servizio e quello conseguito a seguito di abilitazione), precedentemente imputato ad una specifica graduatoria, da una classe di concorso a un’altra, che ha visto accolte integralmente le tesi avanzate dall’Avv. Marco Masi. Con tali pronunce il [...]

Leggi di più...

Spetta al TAR decidere sul risarcimento danni da mancata promozione di un alunno di scuola paritaria

Tribunale Ordinario di Milano in tema di: giurisdizione del Giudice Amministrativo per i giudizi di non ammissione emessi da scuola paritaria. Con la sentenza n. 4265 del 2 aprile 2015 il Tribunale Ordinario di Milano (Giudice Dr.ssa Beatrice Siccardi) ha ribadito che la materia del risarcimento danni da mancata promozione scolastica è devoluta alla giurisdizione del Giudice Amministrativo e non a quella del Giudice Ordinario, e ciò anche se il giudizio di non ammissione alla classe successiva è stato emesso da [...]

Leggi di più...

Inserimento diplomati magistrale ante 2001/2002 nelle graduatorie ad esaurimento

Consiglio di Stato in tema di: inserimento docenti con diploma magistrale nelle graduatorie ad esaurimento. Si segnala la recente pronuncia del Consiglio di Stato n. 1973/2015 che ha annullato i criteri fissati dal decreto ministeriale n. 235/2014, nella parte in cui hanno precluso ai docenti muniti del diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, l’inserimento delle graduatorie provinciali permanenti ora ad esaurimento. A seguito di tale sentenza coloro che sono in possesso del diploma magistrale, conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, pur non [...]

Leggi di più...

Diritto alla conversione del contratto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato per i lavoratori precari del settore scuola

Tribunale di Napoli Si segnalano le recenti sentenze del Tribunale di Napoli nn. 528, 529 e 530 del 21 gennaio 2015 che accertano il diritto dei lavoratori precari del settore scuola alla conversione del contratto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato. Con tali pronunce il Giudice del Lavoro ha anche condannato il Miur al pagamento in favore dei ricorrenti delle retribuzioni contrattualmente dovute per i periodi di interruzioni del rapporto di lavoro e la effettiva immissione in ruolo, alla [...]

Leggi di più...