Taking too long? Close loading screen.

News & Eventi

privacy-per-didattica-a-distanza-guida-per-le-scuole-studio-legale-associato-bologna

Privacy e didattica a distanza: una guida per le scuole

Lo Studio Associato Masi Borsari Girani Quercioli ha preparato un Help Book per guidare le scuole nell'organizzazione della didattica a distanza nel rispetto della privacy. Infatti, sebbene l’emergenza Covid-19 abbia imposto la chiusura degli istituti scolastici, dal punto di vista della protezione dei dati personali lo stato d’emergenza non comporta nessuna deroga alla corretta applicazione degli istituti: sia con riferimento all’organizzazione della didattica a distanza che allo smart working è necessario valutare, fin dalla progettazione, come trattare i dati personali...

Leggi di più...
cura-italia-covid-19-decreto-legge-per-no-profit

Nel decreto legge “Cura Italia” importanti novità per gli enti no profit

Il decreto legge n. 18/2020, con le misure di sostegno economico connesse all’emergenza Covid-19 (cd "Cura Italia"), introduce importanti novità per gli enti non profit. In primo luogo, in base a quanto previsto dall’art. 35 comma 1 del d.l. n. 18/2020, le organizzazioni di volontariato (o.d.v.), le associazioni di promozione sociale (a.p.s.) e le o.n.l.u.s., avranno tempo fino al 31 ottobre 2020 (non più solo fino al 30 giugno 2020) per adeguare i propri statuti alle disposizioni del Codice del...

Leggi di più...

Appalto servizio di trasporto sanitario: per le ODV non serve Licenza NCC

Si segnala la recente sentenza del Consiglio di Stato in materia di procedura di affidamento del Servizio trasporto pazienti in ambulanza e trasporto disabili con autoveicoli non in emergenza con cui i giudici di Palazzo Spada hanno accolto le tesi sostenute dall’Avv. Marco Masi, in qualità di legale delle Associazioni aggiudicatarie della procedura, secondo cui in Emilia Romagna il requisito dell’accreditamento regionale è sufficiente per la partecipazione alla procedure di gara delle associazioni di volontariato e non occorre possedere...

Leggi di più...

Valutazione servizio militare prestato non in costanza di nomina

La giurisprudenza si è da tempo orientata nel senso di riconoscere il punteggio per il servizio militare prestato non in costanza di nomina, alla sola condizione di aver precedentemente conseguito il titolo di studio necessario per l’accesso nelle graduatorie. L’art. 485 del D.Lgs 297/1994 (“Testo Unico della Scuola”), nel disciplinare il “riconoscimento del servizio ai fini della carriera”, al comma 7, precisa: “il periodo di servizio militare di leva è valido a tutti gli effetti”. L’art. 2050 del D.Lgs. 66/2010 (Valutazione...

Leggi di più...
studio-legale-associato-nota-ministero-base-associativa-ets-imprese

Enti del Terzo Settore

“LE IMPRESE POSSONO COSTITUIRE O PARTECIPARE ALLA BASE ASSOCIATIVA DEGLI ETS E DETENERNE IL CONTROLLO” È quanto recentemente chiarito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in merito alla composizione della base associativa degli enti del Terzo Settore. Con nota n. 1082 dello scorso 5 febbraio 2020 il Ministero si è pronunciato in relazione alla possibilità, per gli Enti del Terzo Settore, di accogliere all’interno della propria base associativa delle imprese (incluse quelle for profit). Come chiarito, il Codice del Terzo...

Leggi di più...
studio-legale-associato-masi-01

Quando un “post” sulla bacheca digitale del lavoratore può portare al licenziamento?

Nell’era dei Social Network l’uso imprudente dei sistemi di messaggistica digitale, da parte di un lavoratore, può portare fino al licenziamento. È un terreno complesso e risulta in alcuni casi difficoltoso individuare un confine netto tra diritto di critica e superamento dei limiti del decoro e del lecito. I Social Network permettono agli utenti di pubblicare le proprie opinioni, dare sfogo ai propri pensieri, ma anche di accedere alle informazioni altrui; è opportuno, però, precisare come quest’ultimo aspetto dipenda, come...

Leggi di più...

Collegio Sindacale e Organismo di Vigilanza: un “cortocircuito” tra controllore e controllato.

A cura dell’Avv. Valerio Girani: In base alla Legge delega n. 300 del 29.09.2000, è stato emanato il D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, avente titolo “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”, con il quale è stata introdotta nel nostro ordinamento giuridico, la responsabilità amministrativa degli enti dipendente da reato (per i reati espressamente richiamati dal decreto), commessi, nell’interesse o a vantaggio dell’ente, da soggetti che rivestono (o...

Leggi di più...

Pronuncia del Tribunale di Bologna in tema di opposizione a precetto

Il Tribunale di Bologna con la sentenza n. 20778/2019 ha ribadito alcuni importanti principi in tema di opposizione a precetto. Nel caso di specie l’opponente fa presente una propria incapacità economica, da cui far emergere una “effettiva impossibilità” di contribuire al sostentamento della prole, collegata alla perdita del lavoro. L’oramai consolidato orientamento della giurisprudenza di legittimità, fatto proprio dal Tribunale di Bologna, prevede che “con l’opposizione al precetto relativo a crediti maturati per il mancato pagamento dell’assegno di mantenimento, determinato a...

Leggi di più...
studio-legale-associato-bologna-evento-scuole-paritarie

Evento | Le scuole paritarie e le norme su trasparenza e responsabilità degli enti

Evento organizzato da CDO Opere Educative Martedì 19 novembre 2019 Sala delle Formelle, Via Legnone 20, Milano. Gli avv.ti Valerio Girani e Maria Cristina Fabbretti partecipano come relatori all'evento organizzato da CDO Opere Educative per parlare di compliance delle scuole paritarie. Modera l'evento l'avv. Marco Masi. Con una recente delibera (n. 617/2019) l’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha preso in esame il tema della applicabilità anche alle scuole paritarie della legge n. 33/2013 (“disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di...

Leggi di più...

La trasformazione di una associazione riconosciuta in fondazione: l’iter da seguire

L’operazione di trasformazione eterogenea di un ente senza scopo di lucro, nel caso di specie la trasformazione di una associazione riconosciuta in fondazione, è oggi prevista e disciplinata dal Codice Civile. Il decreto legislativo n. 117/2017 (codice del terzo settore) ha infatti introdotto ex novo nel Codice Civile l’articolo 42-bis, teso appunto a disciplinare le operazioni straordinarie (trasformazioni, fusione e scissioni) di associazioni e fondazioni. Secondo l’articolo 42-bis cc: “Se non è espressamente escluso dall’atto costitutivo o dallo statuto, le associazioni riconosciute...

Leggi di più...