Taking too long? Close loading screen.

Scadenze e novità per il terzo settore

studio-legale-associato-bologna-scadenze-e-novita-terzo-settore

Scadenze e novità per il terzo settore

  • Prorogato termine per adeguamento statuti

Il DL semplificazioni (n. 77/2021) all’art. 66 ha previsto una ulteriore proroga di un anno per l’adeguamento degli statuti, alle nuove norme del terzo settore, di odv, aps e onlus.
La nuova scadenza è quindi attualmente fissata al 31 maggio 2022.
Per le imprese sociali il termine è invece scaduto il 31 maggio scorso e non è stato prorogato.
Sono tanti gli enti no profit tenuti a modificare il proprio statuto, alla luce delle disposizioni del nuovo Codice del Terzo Settore (d.lgs. n. 117/2017), che non vi hanno ancora provveduto.
Si tratta di organizzazioni di volontariato (odv), associazioni di promozione sociale (aps) e onlus che grazie al “decreto semplificazioni” avranno così un altro anno di tempo per mettersi in regola.
In realtà tele termine (oggi prorogato) serve solo per poter fruire delle maggioranze semplificate in sede di approvazione delle modifiche statutarie di adeguamento “obbligatorio” al Codice del Terzo Settore.
Il timore è che tale proroga comporti (di fatto) il rinvio della operatività del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS), promessa dal Ministero de Lavoro entro l’estate 2021. Staremo a vedere.

  • Termine di approvazione dei bilanci

Con la nota 7073/2021 il Ministero del Lavoro ha chiarito che anche associazioni e fondazioni hanno tempo fino al 31 luglio 2021 per approvare i bilanci (di esercizio e sociali) relativi all’esercizio 2020.
La convocazione della assemblea di approvazione del bilancio deve intervenire entro il 30 giugno prossimo, ma la riunione dell’organo che approva il bilancio può svolgersi entro il 31 di luglio.
Il Ministero ha anche ribadito che tali riunioni possono svolgersi anche in collegamento con mezzi di telecomunicazione, che garantiscano l’identificazione dei partecipanti, la loro partecipazione e l’esercizio di voto.
Tali possibilità (approvazione bilanci entro 31/7 e riunioni in collegamento), essendo previste da norme primarie (DL 18/2020, DL 183/2020, DL 44/2021), possono essere utilizzate anche in deroga alle previsioni statutarie.

  • Termine pubblicazione contributi pubblici

Entro il 30 giugno pv tutte le Associazioni e le Fondazioni sono tenute a pubblicare sui propri internet i contributi pubblici (sovvenzioni, sussidi, vantaggi, aiuti… in danaro o in natura) percepiti nel corso del 2020.
Tale obbligo non riguarda i contributi che hanno natura corrispettiva (previsti in contratti/convenzioni) o carattere generale (ad es 5 per 1000).
Le imprese (cooperative, imprese sociali, ecc) sono tenute a pubblicare tali informazioni nei documenti di bilancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.