Taking too long? Close loading screen.

Autore - Marco Masi

studio-legale-associato-bologna-proroga-termine-adeguamenti-statutari

Odv, aps, onlus e imprese sociali: prorogato al 31/3 pv il termine per gli adeguamenti statutari

È ancora possibile procedere all’adeguamento degli statuti di odv, aps, onlus e imprese sociali alle disposizioni della riforma Terzo Settore (d.lgs. n. 112/2017 e n. 117/2017). Il termine che, dopo varie proroghe, era scaduto il 31/10 us è stato infatti ulteriormente prorogato e scadrà il 31/3/2021. Con l’art. 1 commi 4 nonies e 4 decies della legge 159/2020 di conversione del DL n. 125/2020, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 3/12 us, i termini di cui all’art. 101 comma 2 del dlgs...

Leggi di più...
studio-masi-associato-building-imu

Comodati enti non commerciali: esenzione IMU più ampia

La legge n. 160/2019 (legge di bilancio 2020) ai commi 739-783 dell’articolo 1 ha “riformato” l’Imposta municipale propria (ha disciplinato la “nuova IMU”). Il comma 777 lettera c) ha previsto che i Comuni nei propri regolamenti possano “stabilire l’esenzione dell’immobile dato in comodato gratuito al Comune o ad altro ente territoriale o ad ente non commerciale esclusivamente per l’esercizio dei rispettivi scopi istituzionali o statutari”. Fino ad oggi gli immobili concessi in comodato agli enti non commerciali potevano fruire della esenzione...

Leggi di più...
studio-legale-associato-bologna-studente-bocciato-tar-condanna-scuola-rimborso

Studente bocciato, il Tar condanna la scuola: 13 mila euro

Il ragazzo, che ha disturbi dell’apprendimento, ha subìto "un danno biologico permanente". I giudici: doveva ricevere un aiuto adeguato. Il TAR Bologna accoglie il ricorso patrocinato dall'avv. Marco Masi, dichiarando illegittima la mancata promozione dello studente con DSA al quale non sia stato assicurato un piano didattico personalizzato (PDP). La sentenza afferma, per la prima volta in modo così chiaro, un principio riconosciuto nella legge 170/2010: è la scuola che si deve fare carico degli studenti con disturbi specifici dell'apprendimento...

Leggi di più...
studio-legale-associato-bologna-masi-terzo-settore-corte-costituzionale-sentenza

Terzo settore e Corte Costituzionale: una sentenza con l’anima

Con la recente sentenza n.131 del 26/6/2020 la Corte Costituzionale (relatore Prof. Luca Antonini, presidente Prof.sa Marta Cartabia) ha riconosciuto la costituzionalità della legge della Regione Umbria n. 2/2019, per la parte relativa alla disciplina dei rapporti tra le pubbliche amministrazioni e le cooperative di comunità. È particolarmente interessante la ricostruzione che la sentenza fa della esperienza del terzo settore nel nostro paese. A partire “dal riconoscimento della “profonda socialità” che connota la persona umana (sentenza n. 228 del 2004) e...

Leggi di più...
studio-legale-associato-masi-bologna-enti-non-commerciali-credito-imposta-locazioni

Enti non commerciali: credito di imposta per canoni di locazione

Enti non commerciali (associazioni, fondazioni ed enti ecclesiastici): credito di imposta per canoni di locazione Gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti ecclesiastici, possono fruire del credito di imposta per i canoni di locazione degli immobili utilizzati a fini istituzionali relativi ai mesi di marzo, aprile e maggio 2020. Tale beneficio spetta agli enti non commerciali a prescindere dal calo di entrate eventualmente subito mei mesi indicati. Quanto previsto dall’art.28 del DL n.34/2020 (cd “Rilancio”) è stato...

Leggi di più...
cura-italia-covid-19-decreto-legge-per-no-profit

Nel decreto legge “Cura Italia” importanti novità per gli enti no profit

Il decreto legge n. 18/2020, con le misure di sostegno economico connesse all’emergenza Covid-19 (cd "Cura Italia"), introduce importanti novità per gli enti non profit. In primo luogo, in base a quanto previsto dall’art. 35 comma 1 del d.l. n. 18/2020, le organizzazioni di volontariato (o.d.v.), le associazioni di promozione sociale (a.p.s.) e le o.n.l.u.s., avranno tempo fino al 31 ottobre 2020 (non più solo fino al 30 giugno 2020) per adeguare i propri statuti alle disposizioni del Codice del...

Leggi di più...

Appalto servizio di trasporto sanitario: per le ODV non serve Licenza NCC

Si segnala la recente sentenza del Consiglio di Stato in materia di procedura di affidamento del Servizio trasporto pazienti in ambulanza e trasporto disabili con autoveicoli non in emergenza con cui i giudici di Palazzo Spada hanno accolto le tesi sostenute dall’Avv. Marco Masi, in qualità di legale delle Associazioni aggiudicatarie della procedura, secondo cui in Emilia Romagna il requisito dell’accreditamento regionale è sufficiente per la partecipazione alla procedure di gara delle associazioni di volontariato e non occorre possedere...

Leggi di più...
studio-legale-associato-masi-01

Quando un “post” sulla bacheca digitale del lavoratore può portare al licenziamento?

Nell’era dei Social Network l’uso imprudente dei sistemi di messaggistica digitale, da parte di un lavoratore, può portare fino al licenziamento. È un terreno complesso e risulta in alcuni casi difficoltoso individuare un confine netto tra diritto di critica e superamento dei limiti del decoro e del lecito. I Social Network permettono agli utenti di pubblicare le proprie opinioni, dare sfogo ai propri pensieri, ma anche di accedere alle informazioni altrui; è opportuno, però, precisare come quest’ultimo aspetto dipenda, come...

Leggi di più...

La trasformazione di una associazione riconosciuta in fondazione: l’iter da seguire

L’operazione di trasformazione eterogenea di un ente senza scopo di lucro, nel caso di specie la trasformazione di una associazione riconosciuta in fondazione, è oggi prevista e disciplinata dal Codice Civile. Il decreto legislativo n. 117/2017 (codice del terzo settore) ha infatti introdotto ex novo nel Codice Civile l’articolo 42-bis, teso appunto a disciplinare le operazioni straordinarie (trasformazioni, fusione e scissioni) di associazioni e fondazioni. Secondo l’articolo 42-bis cc: “Se non è espressamente escluso dall’atto costitutivo o dallo statuto, le associazioni riconosciute...

Leggi di più...
studio-legale-associato-bologna-associazioni-non-riconosciute-debiti-fiscali

Associazioni non riconosciute: il presidente risponde personalmente per i debiti fiscali dell’ente

Con la sentenza n. 19985 del 24 luglio 2019 la Corte di Cassazione Sez. Tributaria ha ribadito la responsabilità personale del Presidente di una associazione non riconosciuta per i debiti maturati dall’ente nei confronti dell’erario. Per le associazioni non riconosciute (prive cioè di personalità giuridica) l’art. 38 del Codice Civile stabilisce infatti che delle obbligazioni sociali “rispondono anche personalmente e solidalmente le persone che hanno agito in nome e per conto della associazione”. Con la sentenza citata la Cassazione ha precisato...

Leggi di più...