Taking too long? Close loading screen.

Entro luglio 2018 i correttivi alla Riforma del Terzo Settore: partito l’iter.

Entro luglio 2018 i correttivi alla Riforma del Terzo Settore: partito l’iter.

Nella seduta di mercoledi 21 marzo 2018 il “vecchio” Consiglio dei Ministri, in virtù di quanto previsto dall’art. 1 comma 7 della legge delega n.106/2016, ha approvato in sede preliminare due decreti legislativi che prevedono correttivi ai d.lgs. n. 112/2017 in materia di impresa sociale e n. 117/2017 relativo al Codice del Terzo Settore.

E’ partito così l’iter per giungere alla modifica dei testi di riforma entrati in vigore nella scorsa estate.

L’iter da seguire è complicato dal cambiamento istituzionale in corso.

I due schemi di decreto devono infatti essere inviati alle “nuove” Commissioni parlamentari perchè entro 30 giorni esprimano il proprio parere in merito.

E’ necessario acquisire inoltre i pareri del Consiglio di Stato e della Conferenza Stato/Regioni.

Infine il (nuovo?) Consiglio dei Ministri dovrà approvare in via definitiva i decreti legislativi modificativi delle norme oggi vigenti.

In tale percorso i testi licenziati dal Consiglio dei Ministri il 21 marzo scorso potranno subire anche importanti modifiche ed integrazioni.

Per gli enti che devono adeguare i propri statuti alle nuove norme è quindi prudente attendere l’esito di tali “correttivi”.

In ogni caso a fine luglio 2018 scade il termine previsto dalla legge delega n.106/2016 per apportare modifiche ed integrazioni ai decreti legislativi con i quali è stata varata la Riforma del Terzo Settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

If you agree to these terms, please click here.