Taking too long? Close loading screen.

Richiesta di pagamento di compensi professionali – Procedimento sommario di cognizione ex art. 702 bis c.p.c. – Inammissibilità

Richiesta di pagamento di compensi professionali – Procedimento sommario di cognizione ex art. 702 bis c.p.c. – Inammissibilità

L’Avv. Stefano Borsari che, unitamente alla collega di Studio Avv. Elisabetta Quarata, ha redatto le difese nel procedimento in oggetto, segnala questa importante Ordinanza del Tribunale di Bologna, intervenuta in tema di procedimento sommario di cognizione (c.d. “rito sommario”) ex art. 702 bis c.c.
Non si rinvengono precedenti in termini.
Il Tribunale di Bologna, con Ordinanza del 19 marzo 2014, ha accolto l’eccezione pregiudiziale di incompetenza del Tribunale adito in una causa che era stata radicata in forma di Ricorso ex art. 702 bis c.p.c. (c.d. “rito sommario”) e avente ad oggetto la richiesta di pagamento di – contestati – compensi professionali per l’attività svolta dal ricorrente.
Il Giudice del Foro bolognese, nell’aderire alla Giurisprudenza richiamata nella Comparsa di costituzione e risposta depositata dall’Avv. Stefano Borsari, difensore del resistente (Corte di Cassazione Ordinanza 11 novembre 2011, n. 23691), ha statuito che “in tutte le ipotesi in cui una controversia sia di competenza, secondo la normativa sulla competenza, di altro Giudice, diverso dal Tribunale, quel processo sommario non è attivabile” ed ha conseguentemente concluso dichiarandosi incompetente, per violazione dell’art. 7 c.p.c., in quanto il valore della causa – inferiore ad Euro 5.000,00 – rientrava nella competenza del Giudice di Pace.
A prescindere dalla pronuncia, inevitabile, in materia di incompetenza per valore, la peculiare caratteristica dell’Ordinanza che qui si commenta è la seguente.
L’Avv. Borsari segnala l’ulteriore principio espresso dalla vicenda in esame ovvero che in tutte le ipotesi in cui una controversia risulti essere di competenza di Autorità Giudiziaria diversa dal Tribunale in composizione monocratica, il giudizio sommario di cognizione non è attivabile o, meglio, il Ricorso con procedimento “sommario” ex art. 702 bis c.p.c. non è ammissibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.